Cure palliative: Etica

 

 

Alla fine della vita: umanizziamo le cure!

Corso di bioetica per i licei

 

  

Il mini-corso di bioetica per le scuole superiori di Ferrara, organizzato dall’Associazione di volontariato Oasi in collaborazione con il Liceo Scientifico A. Roiti, parte quest’anno con un nuovo formato: anziché essere distribuito con incontri singoli nei mesi di febbraio e marzo, periodo delicato a causa di interrogazioni ravvicinate, scrutini e così via, è stato pensato con quattro incontri da tenersi in due sole giornate nelle prime settimane di scuola. L’edizione di quest’anno scolastico appena iniziato avrà per tema l’umanizzazione delle cure alla fine della vita. 

Nel primo incontro, la mattina di venerdì 7 ottobre, la dr.ssa Danila Valenti, medico direttore del Hospice Seragnoli di Bentivoglio, vice-presidente della Società Italiana per le Cure Palliative e responsabile della rete di cure palliative per l’AUSL di Bologna, discuterà con gli studenti le problematiche del dolore: il dolore “utile” e quello “non utile”, come affrontarlo e curarlo. Al pomeriggio, “Non lasciarmi solo! Stammi a fianco!”: la presidente dell’Oasi tratterà l’accompagnamento del malato, mentre Roberta Malachini, coordinatrice infermieristica del hospice ADO, spiegherà come l’hospice cerca di tradurre in pratica anche questo tipo di sostegno del malato e della sua famiglia. 

Il 12 ottobre l’incontro del mattino, “Perché vali…anche da malato”, sarà tenuto da dr. Romano Cavagna, bondenese di nascita, professore a contratto di Nefrologia e Tecniche Dialitiche presso l’Università di Padova, componente del gruppo di studio “Etica e Medicina” della Fondazione Lanza di Padova e socio della Consulta di Bioetica di Milano, che parlerà dell’etica delle cure nella malattia terminale. Seguirà, al pomeriggio, “ricerchETICA”, workshop per un approfondimento dei vari contenuti esposti.

     

MENU