Cure Palliative: Bambini e adolescenti

 

 

Impatto a lungo termine del lutto infantile

                                                     Analisi preliminare del 1970 British Cohort Study

 

  

Ogni ventidue minuti un bambino della Gran Bretagna soffre la perdita di un genitore.

(cfr: www.winstonswish.org.uk/page.asp?section=0001000100040005&pagetitle=Facts+and+figures)

Questo significa che ogni anno 24,000 nuovi bambini devono imparare a vivere con un’ampia serie di emozioni che confondono e sono in conflitto tra di loro. Se inespresse, queste emozioni potranno causare danni all’individuo, alla sua famiglia e alla società intera.

L’analisi preliminare dei dati pubblicati nel 1970 British Cohort Study è stata intrapresa dal CWRC (Childhood Wellbeing Research Centre) come parte del programma di risposta veloce per informare gli sviluppi della politica.

L’analisi suggerisce che ci possano essere alcuni effetti a lungo termine a causa di un lutto in età infantile. Una gamma di svantaggi nell’età adulta sono correlati con il lutto, tuttavia buona parte delle associazioni statistiche tra il crescere in una famiglia che ha subito una perdita e risultati più poveri da adulti all’età di trent’anni, rispetto a bambini cresciuti in famiglie integre, è dovute alle differenze preesistenti nelle caratteristiche delle famiglie d’origine. Bambini che sperimentano altre forme di rottura possono subire influssi maggiori sulla loro capacità di affrontare la transizione all’età adulta.

Dopo aver controllato le caratteristiche delle famiglie dal momento della nascita, si è visto che un lutto in età infantile è associato - per l’uomo – con una minore probabilità di avere un’occupazione all’età di trent’anni. Per le donne, subire un lutto durante l’infanzia, in confronto al crescere in una famiglia integra, è associato con una gamma di svantaggi: la mancanza di una qualsiasi qualifica, la minore probabilità di avere un’occupazione all’età di trent’anni, sintomi associati con la depressione e con il fumo.

Per scaricare l’analisi:

www.cwrc.ac.uk/news/documents/LongTermOutcomesOfParentalBereavement_finalforpublication_(2).pdf

MENU