Cure palliative: Lutto

 

 

Otto miti che riguardano i bambini e la perdita

  

   

 

 

  

Mentre parliamo spesso di come noi adulti facciamo il lutto, raramente consideriamo le perdite che bambini ed adolescenti devono affrontare e i modi unici in cui vi rispondono. Sia che facciano lutto per la morte di un genitore o di un nonno, o che affrontino le altre perdite inevitabili della vita, sovente i bambini e gli adolescenti non sanno come gestirle.

  

1. I bambini non fanno lutto

I bambini fanno lutto a tutte le età. Lo sviluppo e le esperienze del bambino influenzano il processo di lutto.


2. La morte di una persona cara è l’unica perdita grave di cui i bambini fanno esperienza

I giovanissimi sperimentano una varietà di perdite. Queste comprendono le perdite degli animali domestici, le separazioni a causa di divorzio o relazioni, la perdita di amici e di rapporti, oltre a quelle dovute alla malattia o alla morte. Tutte queste perdite generano il lutto.


3. I bambini dovrebbero essere protetti dalla perdita

Gli adulti possono insegnare come adattarsi alla perdita includendo i giovani nel proprio processo di lutto.


4. I bambini non dovrebbero andare ai funerali

I bambini dovrebbero andare sempre ai funerali. Lasciateli scegliere da soli. Dovrebbero scegliere come vogliono partecipare ai funerali o altri riti. Gli adulti devono offrire informazioni, opzioni e sostegno.


5. I bambini superano rapidamente la perdita

Nessuno supera una perdita importante. I bambini, come gli adulti, impareranno a convivere con la perdita. Potranno rivisitare la perdita in vari momenti della loro vita e provare di nuovo il lutto.


6. I bambini portano una cicatrice permanente a causa di una perdita

I bambini sono flessibili. Offrendo un solido sostegno e attenzione forte e consistente, gli adulti possono aiutare i bambini a gestire la perdita.


7. Parlare con i bambini e gli adolescenti è l’approccio migliore per affrontare la perdita

Diversi approcci possono essere utili per i giovanissimi. E’ importante parlare apertamente con i bambini e gli adolescenti; può anche essere utile lasciare che usino approcci creativi. Il gioco, l’arte, la danza, la musica, il rituale rappresentano altrettante forme valide di espressione che li permette di dire l’indicibile.


8. E’ la responsabilità della famiglia aiutare i bambini e gli adolescenti ad affrontare la perdita

Altri individui ed organizzazioni possono condividere questa responsabilità. Hospice, scuole, parrocchie ed altre comunità di fede possono tutti offrire il sostegno necessario.

  


Fonte: www.hospicefoundation.org.
Titolo originale: Eight Myths About Children and Loss

© Hopice Foundation of America

http://www.hospicefoundation.org 

   

  

Otto miti che riguardano i bambini e la perdita

Cure palliative: Lutto

 

 

Otto miti che riguardano i bambini e la perdita

  

   

 

 

  

Mentre parliamo spesso di come noi adulti facciamo il lutto, raramente consideriamo le perdite che bambini ed adolescenti devono affrontare e i modi unici in cui vi rispondono. Sia che facciano lutto per la morte di un genitore o di un nonno, o che affrontino le altre perdite inevitabili della vita, sovente i bambini e gli adolescenti non sanno come gestirle.

  

1. I bambini non fanno lutto

I bambini fanno lutto a tutte le età. Lo sviluppo e le esperienze del bambino influenzano il processo di lutto.


2. La morte di una persona cara è l’unica perdita grave di cui i bambini fanno esperienza

I giovanissimi sperimentano una varietà di perdite. Queste comprendono le perdite degli animali domestici, le separazioni a causa di divorzio o relazioni, la perdita di amici e di rapporti, oltre a quelle dovute alla malattia o alla morte. Tutte queste perdite generano il lutto.


3. I bambini dovrebbero essere protetti dalla perdita

Gli adulti possono insegnare come adattarsi alla perdita includendo i giovani nel proprio processo di lutto.


4. I bambini non dovrebbero andare ai funerali

I bambini dovrebbero andare sempre ai funerali. Lasciateli scegliere da soli. Dovrebbero scegliere come vogliono partecipare ai funerali o altri riti. Gli adulti devono offrire informazioni, opzioni e sostegno.


5. I bambini superano rapidamente la perdita

Nessuno supera una perdita importante. I bambini, come gli adulti, impareranno a convivere con la perdita. Potranno rivisitare la perdita in vari momenti della loro vita e provare di nuovo il lutto.


6. I bambini portano una cicatrice permanente a causa di una perdita

I bambini sono flessibili. Offrendo un solido sostegno e attenzione forte e consistente, gli adulti possono aiutare i bambini a gestire la perdita.


7. Parlare con i bambini e gli adolescenti è l’approccio migliore per affrontare la perdita

Diversi approcci possono essere utili per i giovanissimi. E’ importante parlare apertamente con i bambini e gli adolescenti; può anche essere utile lasciare che usino approcci creativi. Il gioco, l’arte, la danza, la musica, il rituale rappresentano altrettante forme valide di espressione che li permette di dire l’indicibile.


8. E’ la responsabilità della famiglia aiutare i bambini e gli adolescenti ad affrontare la perdita

Altri individui ed organizzazioni possono condividere questa responsabilità. Hospice, scuole, parrocchie ed altre comunità di fede possono tutti offrire il sostegno necessario.

  


Fonte: www.hospicefoundation.org.
Titolo originale: Eight Myths About Children and Loss

© Hopice Foundation of America

http://www.hospicefoundation.org