Cure palliative: Nuovi progetti

 

  

volantino hospice polacchi 

 

Detenuti volontari negli hospice polacchi

 

  

La singolare collaborazione tra Father Dutkiewicz Hospice in Gdansk e il penitenziario Gdansk Przerobka ha portato ARTE, la televisione franco-tedesca, a visitare la Polonia. Due giornalisti parigini si sono recati a Gdansk per documentare come i detenuti aiutano come volontari all’hospice.

Nel 2003 un gruppo di detenuti del penitenziario in Gdansk ha lavorato alla costruzione di uno degli edifici dell’ hospice – l’attuale Centro dei volontari. Allora, come oggi, i detenuti lavoravano su molti siti di costruzione. Il loro ruolo nel progetto non sarebbe stato un’esperienza unica se non per un particolare: i costruttori dell’ hospice non hanno accettato di essere pagati per il loro lavoro.

Gli edifici ultimati, alcuni dei detenuti hanno incominciato a lavorare direttamente con i pazienti dell’ hospice. Ora, ogni giorno 8 uomini del penitenziario in Gdansk visitano l’hopice e 2 o 3 aiutano gli infermieri.

L’anno scorso la Hospice Foundation di Gdansk ha lanciato un programma nazionale “WHAT” per promuovere il volontariato di internati in altri hospice. Come risultato è nato la cooperazione tra hospice e penitenziari in una dozzina di città polacche. Un film, “To Overcome Prejudice” (Superare il pregiudizio), è stato girato come parte del programma ed è disponibile in inglese (contattare Piotr Klawsiuc: p.klawsiuc@hospicja.pl, 0048 662 692 843).

Fonte: www.hospicja.pl/newsbites/news/9340.html

 

 

MENU

Detenuti volontari negli hospice polacchi

Cure palliative: Nuovi progetti

 

  

volantino hospice polacchi 

 

Detenuti volontari negli hospice polacchi

 

  

La singolare collaborazione tra Father Dutkiewicz Hospice in Gdansk e il penitenziario Gdansk Przerobka ha portato ARTE, la televisione franco-tedesca, a visitare la Polonia. Due giornalisti parigini si sono recati a Gdansk per documentare come i detenuti aiutano come volontari all’hospice.

Nel 2003 un gruppo di detenuti del penitenziario in Gdansk ha lavorato alla costruzione di uno degli edifici dell’ hospice – l’attuale Centro dei volontari. Allora, come oggi, i detenuti lavoravano su molti siti di costruzione. Il loro ruolo nel progetto non sarebbe stato un’esperienza unica se non per un particolare: i costruttori dell’ hospice non hanno accettato di essere pagati per il loro lavoro.

Gli edifici ultimati, alcuni dei detenuti hanno incominciato a lavorare direttamente con i pazienti dell’ hospice. Ora, ogni giorno 8 uomini del penitenziario in Gdansk visitano l’hopice e 2 o 3 aiutano gli infermieri.

L’anno scorso la Hospice Foundation di Gdansk ha lanciato un programma nazionale “WHAT” per promuovere il volontariato di internati in altri hospice. Come risultato è nato la cooperazione tra hospice e penitenziari in una dozzina di città polacche. Un film, “To Overcome Prejudice” (Superare il pregiudizio), è stato girato come parte del programma ed è disponibile in inglese (contattare Piotr Klawsiuc: p.klawsiuc@hospicja.pl, 0048 662 692 843).

Fonte: www.hospicja.pl/newsbites/news/9340.html

 

 

MENU