Piani e politiche

 

 

Cure palliative nel trattamento del TBC: progetto innovativo in Sierra Leone

 

  

Un progetto finanziato dal Department for International Development (DFID) del governo britannico utilizza il trattamento del TBC come punto d’ingresso perché le cure palliative raggiungano pazienti affetti da AIDS e cancro, che normalmente non si presenterebbero ad un servizio sanitario ufficiale. Il progetto coinvolge Shepherd’s Hospice, Help the Hospices e la African Palliative Care Association che lavorano insieme per attuare la strategia nazionale che intende portare le cure palliative in otto distretti sanitari. Nel Sierra Leone 65% della popolazione si reca dai guaritori o servizi sanitari informali in tempo di malattia, utilizzando il servizio ufficiale solo come ultima spiaggia quando la condizione si cronicizza.

Shepherd’s Hospice è nato per fornire sollievo dal dolore e controllo dei sintomi ai pazienti affetti da cancro e AIDS. In seguito, grazie alla discussione con i pazienti si è arrivati a capire che, in un mondo di povertà materiale e sociale come quello del Sierra Leone, dove regna la fame e i servizi sanitari primari sono scadenti, creare un servizio per un solo gruppo di persone vulnerabili non fa che aumentare la discriminazione.

Da un’indagine dei bisogni, condotto nel 2006, è emerso poi che il malato cronico preferisce essere curato a casa, circondato dai propri cari. Inoltre i familiari esprimevano la loro disponibilità a supportare i pazienti, purché preparati a curarli senza infettarsi. Questa nuova consapevolezza ha portato a includere il TBC tra i servizi per facilitare il riferimento dei pazienti dalla comunità al hospice in quanto è facile per i volontari non professionisti identificare le persone che tossiscono e continuano a dimagrire. Ora l’hospice è in grado di pagare le analisi in laboratorio in modo da incominciare le cure per mezzo del equipe multidisciplinare composto da un medico, un coordinatore territoriale, un assistente sociale, infermieri e volontari.

 

Fonte:  www.shepherdshospice.org/index.html

             www.dfid.gov.uk/

 

MENU

Cure palliative nel trattamento del TBC: progetto innovativo in Sierra Leone

Piani e politiche

 

 

Cure palliative nel trattamento del TBC: progetto innovativo in Sierra Leone

 

  

Un progetto finanziato dal Department for International Development (DFID) del governo britannico utilizza il trattamento del TBC come punto d’ingresso perché le cure palliative raggiungano pazienti affetti da AIDS e cancro, che normalmente non si presenterebbero ad un servizio sanitario ufficiale. Il progetto coinvolge Shepherd’s Hospice, Help the Hospices e la African Palliative Care Association che lavorano insieme per attuare la strategia nazionale che intende portare le cure palliative in otto distretti sanitari. Nel Sierra Leone 65% della popolazione si reca dai guaritori o servizi sanitari informali in tempo di malattia, utilizzando il servizio ufficiale solo come ultima spiaggia quando la condizione si cronicizza.

Shepherd’s Hospice è nato per fornire sollievo dal dolore e controllo dei sintomi ai pazienti affetti da cancro e AIDS. In seguito, grazie alla discussione con i pazienti si è arrivati a capire che, in un mondo di povertà materiale e sociale come quello del Sierra Leone, dove regna la fame e i servizi sanitari primari sono scadenti, creare un servizio per un solo gruppo di persone vulnerabili non fa che aumentare la discriminazione.

Da un’indagine dei bisogni, condotto nel 2006, è emerso poi che il malato cronico preferisce essere curato a casa, circondato dai propri cari. Inoltre i familiari esprimevano la loro disponibilità a supportare i pazienti, purché preparati a curarli senza infettarsi. Questa nuova consapevolezza ha portato a includere il TBC tra i servizi per facilitare il riferimento dei pazienti dalla comunità al hospice in quanto è facile per i volontari non professionisti identificare le persone che tossiscono e continuano a dimagrire. Ora l’hospice è in grado di pagare le analisi in laboratorio in modo da incominciare le cure per mezzo del equipe multidisciplinare composto da un medico, un coordinatore territoriale, un assistente sociale, infermieri e volontari.

 

Fonte:  www.shepherdshospice.org/index.html

             www.dfid.gov.uk/

 

MENU