Cure palliative: Lutto

 

 

Volantini per consapevolizzare sulle problematiche

della morte e del morire

 

  

Che la qualità delle esperienze della morte, del morire e del lutto possa migliorare soltanto se la gente ha l’opportunità di riflettere e parlare di questi argomenti è oramai universalmente riconosciuto dal pubblico generale inglese. Del resto un’intera generazione è cresciuta con l'attesa che ogni aspetto del morire sarà gestito dai professionisti e dalle istituzioni, così da non dover acquisire le capacità emotive e pratiche necessarie per sostenere il morente e chi è in lutto, capacità che per i loro nonni erano scontate.

Effettivamente non è facile parlare della morte, ma la qualità delle cure dipende dal saperne parlare. Una comunicazione semplice, sensibile e aperta tra gli operatori sanitari e sociali, le persone che sostengono, e i loro famigliari e amici, è alla base di ogni buon servizio e rende più probabile che i desideri e i bisogni siano disattesi. 

Il tabù del parlare della morte e del morire – invece - significa che troppe persone arrivano impreparate a questo momento critico della loro vita, senz’aver pensato a come e dove vorrebbero essere curate. Questo, a sua volta, si ripercuote sulla loro famiglia e su chi si prende cura di loro perché una morte penosa può condurre a un lutto traumatico con le problematiche mentali e fisiche che vi si associano. 

Good Life, Good Death, Good Grief, un’alleanza di organizzazioni e individui che collabora con la Scottish Partnership for Palliative Care, ha creato un ventaglio di risorse con l’obiettivo di rendere la Scozia un paese dove la gente è aperta alla morte, il morire e il lutto e capace di sostenere i vicini. In particolare è stato creato una serie utilissima di volantini per consapevolizzare il pubblico su come affrontare questi momenti drammatici e promuovere il coinvolgimento della comunità nelle cure di fine vita.

La serie di dieci volantini è destinata a chi si avvicina alla fine della propria vita, oltre che ai loro amici e persone care. Gli argomenti comprendono i fatti della morte e del morire, come programmare per la morte e sostenere chi è in lutto, come incominciare una conversazione sulla morte e come aiutare i bambini a comprendere la morte.

Per approfondire e scaricare i volantini: www.goodlifedeathgrief.org.uk/content/online_resources/

    

MENU

Volantini per consapevolizzare sulle problematiche della morte e del morire della morte e del morire

Cure palliative: Lutto

 

 

Volantini per consapevolizzare sulle problematiche

della morte e del morire

 

  

Che la qualità delle esperienze della morte, del morire e del lutto possa migliorare soltanto se la gente ha l’opportunità di riflettere e parlare di questi argomenti è oramai universalmente riconosciuto dal pubblico generale inglese. Del resto un’intera generazione è cresciuta con l'attesa che ogni aspetto del morire sarà gestito dai professionisti e dalle istituzioni, così da non dover acquisire le capacità emotive e pratiche necessarie per sostenere il morente e chi è in lutto, capacità che per i loro nonni erano scontate.

Effettivamente non è facile parlare della morte, ma la qualità delle cure dipende dal saperne parlare. Una comunicazione semplice, sensibile e aperta tra gli operatori sanitari e sociali, le persone che sostengono, e i loro famigliari e amici, è alla base di ogni buon servizio e rende più probabile che i desideri e i bisogni siano disattesi. 

Il tabù del parlare della morte e del morire – invece - significa che troppe persone arrivano impreparate a questo momento critico della loro vita, senz’aver pensato a come e dove vorrebbero essere curate. Questo, a sua volta, si ripercuote sulla loro famiglia e su chi si prende cura di loro perché una morte penosa può condurre a un lutto traumatico con le problematiche mentali e fisiche che vi si associano. 

Good Life, Good Death, Good Grief, un’alleanza di organizzazioni e individui che collabora con la Scottish Partnership for Palliative Care, ha creato un ventaglio di risorse con l’obiettivo di rendere la Scozia un paese dove la gente è aperta alla morte, il morire e il lutto e capace di sostenere i vicini. In particolare è stato creato una serie utilissima di volantini per consapevolizzare il pubblico su come affrontare questi momenti drammatici e promuovere il coinvolgimento della comunità nelle cure di fine vita.

La serie di dieci volantini è destinata a chi si avvicina alla fine della propria vita, oltre che ai loro amici e persone care. Gli argomenti comprendono i fatti della morte e del morire, come programmare per la morte e sostenere chi è in lutto, come incominciare una conversazione sulla morte e come aiutare i bambini a comprendere la morte.

Per approfondire e scaricare i volantini: www.goodlifedeathgrief.org.uk/content/online_resources/

    

MENU