Autore: ss3cevng

Conoscenza e tecniche necessarie ai ‘carer’ (assistenti informali) per l’assistenza a casa dei pazienti terminali

Josaleen Connolly (Clinical Improvement Practitioner, Cancer and Palliative Care, NHS Ayrshire & Arran, Ailsa Hospital, Ayr) e Dr Stuart Milligan (Lecturer, School of Health, Nursing and Midwifery, University of the West of Scotland, and Education Facilitator, Ardgowan Hospice, Greenock.) Estratto da: Knowledge and Skills Needed by Informal Carers to Look after Terminally Ill Patients at Home.Riprodotto per gentile […]

Il luogo preferito di morte: fattori determinanti e il ruolo del piano anticipato di cura

Claire Hornigold(Studente infermiera, Università di Salford) Titolo originale: Preferred place of death: determining factors and the role of advance care planningRiprodotto per gentile concessione di End of Life Journal, (BMJ Group) 2015;5:1–9. doi:10.1136/eoljnl-2015-900004 Traduzione di Cristina Cenacchi.  Sintesi Uno dei fattori principali associato ad una buona morte è la possibilità decisionale del paziente di essere curato e […]

“Stare” con un paziente in difficoltà

  Helen Scott (Direttrice, End of Life Journal) Estratto da: Communication Vignettes: ‘Being with’ a patient who is distressed. End of Life Journal, 2012, vol 2, n.2. Riprodotto per gentile concessione di St Christopher’s Hospice, Londra, UK.  La traduzione è nostra.  La comunicazione con pazienti a fine-vita è ben più che fornire informazioni. Si tratta di essere presente […]

Nuovi percorsi di cura per gli ammalati di tumore: “Cancer Rehabilitation”

Che l’incidenza dei tumori è in aumento, e che le cifre sono da paura, non è una novità. Forse ci accorgiamo di meno che aumenta anche la sopravvivenza e che queste variazioni stanno cambiando notevolmente l’approccio alle cure. La giornata di studio “Cancer Rehabilitation”, organizzata dalla SIMFER (Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa) in […]

L’importante ruolo della terapia occupazionale in oncologia

“Ricercatori e clinici dovrebbero prestare tanta attenzione allo sviluppo e mantenimento del benessere psicologico di fronte alla malattia grave quanto all’etiologia e trattamento di sintomi psichiatrici.” (Folkman e Greer, 2000) HOPE, la sezione per HIV/AIDS, oncologia e cure palliative del Collegio di Terapeuti Occupazionali, ha pubblicato una guida per professionisti, manager e politici. La pubblicazione, […]

Cure palliative “fuori orario”, proposta di e-learning

E’ disponibile online, sul sito di Macmillan Cancer Support, una selezione di 21 moduli gratuiti di e-learning sulla fornitura e coordinazione delle cure fuori orario. I moduli – accessibili una volta registratisi – offrono informazioni e una guida pratica per diverse aree chiave delle cure fuori orario e palliative tra cui controllo dei sintomi, syringe […]

Sito web per il Palliative Care Outcome Scale

ll Palliative Care Outcome Scale (POS), uno strumento per la valutazione dei sintomi del paziente e dei suoi bisogni psicologici, emozionali e spirituali, è ora scaricabile in dodici lingue sul nuovissimo sito POS, presentato al 12.mo Congresso EAPC a Lisbona. Il sito, pensato per i clinici, i responsabili delle politiche sanitarie, i fornitori di servizi e i […]

Ruolo ed attitudine degli infermieri domiciliari a contatto con persone affette da neoplasie in fase avanzata

Franca Cecchi – Bruno Mazzocchi – Andrea Salvetti L’assistenza domiciliare ai pazienti oncologici in fase avanzata di malattia ha rappresentato, per certi versi, un rovesciamento culturale dell’assistenza tradizionale a cui gli infermieri (ed i medici) venivano formati, e cioè quella ospedaliera che pone al centro dell’attenzione la malattia. L’assistenza a domicilio è invece incentrata sulla […]

Ruoli e compiti delle diverse figure professionali che cooperano nell’A.D.I.

Bruno Mazzocchi (Responsabile C.O.R.A.T. Azienda USL 9, Grosseto)  Andrea Salvetti (Medico di Medicina Generale, S.I.M.G., Grosseto) Requisiti, attitudini, formazione Ogni progetto di assistenza al malato oncologico nelle ultime fasi di malattia deve prevedere un’integrazione funzionale tra tutte le diverse figure impegnate. L’Assistenza Domiciliare Integrato (A.D.I.), specie in ambito oncologico, è nata con l’obiettivo di offrire al malato e […]

Torna su