Comunicazione

Percezione della dignità negli anziani e nel fine vita

Julie Vosit-Steller (Associate Professor of Practice), Jenna Swinkin e Katie McCabe (graduate students, Simmons School of Nursing and Health Sciences, Boston, US.)  Estratto da: Knowledge and Skills Needed by Informal Carers to Look after Terminally Ill Patients at Home. Riprodotto per gentile concessione di St Christopher’s Hospice, Londra. End of Life Journal, 2013, Vol 3, No 2.Traduzione di Annalisa Pelizzari.  L’impatto della […]

La relazione di aiuto: un modo diverso di essere in relazione

Elizabeth Blackborow (Presidente, Associazione di volontariato Oasi, OdV) La Relazione di aiuto (o Counselling) si potrebbe definire un modo diverso di essere in relazione. Essa non significa: essere amico, comportarsi da genitore, curare come un medico, insegnare, consigliare, indirizzare, tutti stili di relazione che si propongono di aiutare, né sarebbe corretto considerarla semplicemente come una […]

Catturiamo la voce dei pazienti…

(Estratto da:  Who Gives Us the Right to “Empower” Patients?, Kamal Jethwani, MD, MPH e Jodi Sperber, PhD in NEJM Catalyst, 19 dicembre 2017)    […] In ambito medico, il termine “patient empowerment” viene spesso utilizzato per enfatizzare i vantaggi e i benefici dell’avere pazienti che esercitano maggior controllo per quanto riguarda la propria salute e le […]

Il luogo preferito di morte: fattori determinanti e il ruolo del piano anticipato di cura

Claire Hornigold (Studente infermiera, Università di Salford) Titolo originale: Preferred place of death: determining factors and the role of advance care planningRiprodotto per gentile concessione di End of Life Journal, (BMJ Group) 2015;5:1–9. doi:10.1136/eoljnl-2015-900004 Traduzione di Cristina Cenacchi.  Sintesi Uno dei fattori principali associato ad una buona morte è la possibilità decisionale del paziente di essere curato […]

Supportare e incoraggiare i genitori morenti a parlare con i loro bambini

Steve Marshall – Julia Manning, (Principal Social Workers, St Christopher’s Hospice, London)Sally Mercer, (Social Work Student, Goldsmith’s College, University of London) Estratto da: Encouraging/supporting Dying Parents to Talk to Their Children. Riprodotto per gentile concessione di St Christopher’s Hospice, Londra.                                                                          End of Life Journal 2013, Vol: 3, No: 2. Traduzione di Annalisa Pelizzari.                        Parlare con i figli […]

Richieste di non-rivelazione di prognosi infausta ai pazienti

Kristina Reynolds  (Hospice and End-of-Life Care Registered Nurse, Terre Haute, IN, and Masters of Science in Nursing Graduate Student, Indiana Wesleyan University, Marion, IN.) Estratto da: Requests for non-disclosure of poor prognoses to patients. Riprodotto per gentile concessione di St Christopher’s Hospice, Londra, UK.  End of Life Journal, 2013, Vol:3 No:4. http://endoflifejournal.stchristophers.org.uk/clinical-skills/requests-for-non-disclosure-of-poor-prognoses-to-patientsTraduzione a cura di Annarita Pelizzari.  Per […]

“Stare” con un paziente in difficoltà

 Helen Scott (Direttrice, End of Life Journal) Estratto da: Communication Vignettes: ‘Being with’ a patient who is distressed. End of Life Journal, 2012, vol 2, n.2. Riprodotto per gentile concessione di St Christopher’s Hospice, Londra, UK. La traduzione è nostra.  La comunicazione con pazienti a fine-vita è ben più che fornire informazioni. Si tratta di essere presente accanto […]

Ascoltare il dolore

ESTRATTO da:Carlo Donadel, Ascoltare il dolore, in Gian Antonio dei Tos, Il dolore possibile,  Edizioni Messaggero, Padova, 2011, pp. 220-223,per gentile concessione dell’editore Dalla parte di chi sta male L’altro  Ma c’è di più: lo “star male” che spinge verso l’altro è spesso contrassegnato da un bisogno fondamentale di affidamento e di rassicurazione. Spinge all’apertura fiduciosa verso […]

Torna su