dolore

Ruolo ed attitudine degli infermieri domiciliari a contatto con persone affette da neoplasie in fase avanzata

Franca Cecchi – Bruno Mazzocchi – Andrea Salvetti L’assistenza domiciliare ai pazienti oncologici in fase avanzata di malattia ha rappresentato, per certi versi, un rovesciamento culturale dell’assistenza tradizionale a cui gli infermieri (ed i medici) venivano formati, e cioè quella ospedaliera che pone al centro dell’attenzione la malattia. L’assistenza a domicilio è invece incentrata sulla […]

Da vittima della sofferenza a testimone del dolore

Estratto da:Martin Laird o.s.a., Into the Silent Land,OUP, 2006, pp. 106-110.Per gentile concessione di Oxford University Press.(La traduzione è nostra) Se vuoi conoscere la vera natura della paura, guardala in faccia. Paura, rabbia, invidia – qualsiasi pensiero o sentimento che affligge – non regge allo sguardo diretto. Ma se consideriamo e ci alimentiamo di quello che […]

Miti riguardanti la morte

per gentile concessione del Hospice Foundation of America Esistono molti malintesi culturali diffusi sulla morte che possono interferire sulla possibilità di avere le migliori cure possibili per la persona in fin di vita. Ridimensionare questi miti e capire le realtà, può consentire ai caregivers di sostenere meglio la morte delle persone e i dei loro […]

Da vittima della sofferenza a testimone del dolore

Estratto da:Martin Laird o.s.a., Into the Silent Land,OUP, 2006, pp. 106-110. Per gentile concessione di Oxford University Press.  (La traduzione è nostra) Se vuoi conoscere la vera natura della paura, guardala in faccia. Paura, rabbia, invidia – qualsiasi pensiero o sentimento che affligge – non regge allo sguardo diretto. Ma se consideriamo e ci alimentiamo di […]

Psicologia del morente

Luciano Sandrin Docente di Psicologia della salute e della malattia, Camillianum, Roma Negare la morte  Il nostro rapporto attuale con la morte a livello personale e sociale è segnato dal tentativo, più o meno cosciente, di rimuoverla. Il nostro inconscio non accetta l’idea di dover morire. L’idea della morte mobilita un’insopportabile angoscia dalla quale individualmente, […]

Senso di colpa e rimpianti nella malattia prolungata

Kenneth J. Doka, Phd (per gentile concessione del Hopice Foundation of America)  Si dice spesso che la morte improvvisa abbia un impatto pesante sui sopravvissuti e leggero sulla persona deceduta. Lo stesso buon senso comune a volte è portato a considerare la morte dopo lunga malattia come meno pesante per chi resta. La verità è […]

Quando il “prendersi cura” finisce

Judy Tatelbaum, MSWper gentile concessione del Hospice Foundation of America C’è un naturale senso di perdita quando, con la scomparsa del proprio caro, cessa anche il bisogno di prendersi cura di lui. Spesso ci troviamo ad affrontare il doppio dolore della perdita di una persona amata e del nostro scopo o ruolo nella sua vita. […]

Malattia, sofferenza e “fine vita”: cosa ha detto veramente papa Francesco

 Riprodotto per gentile concessione dell’autore: Paolo Benanti    (teologo moralista)   […] Per capire il contenuto partiamo dal capire il senso del suo messaggio. In primo luogo dobbiamo considerare che Francesco ha mandato un messaggio (http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2017/11/16/0794/01721.html) a un meeting europeo organizzato dall’Associazione Medica Mondiale, un ente che fin dalla sua istituzione, nel 1947, ha espresso preoccupazione per lo stato della […]

Da vittima della sofferenza a testimone del dolore

Estratto da:        Martin Laird o.s.a., Into the Silent Land,                   OUP, 2006, pp. 106-110.Per gentile concessione di Oxford University Press.                     (La traduzione è nostra) Se vuoi conoscere la vera natura della paura, guardala in faccia. Paura, rabbia, invidia – qualsiasi pensiero o sentimento che affligge – non regge allo sguardo diretto. Ma se consideriamo e ci alimentiamo di quello che […]

L’efficacia dell’agopuntura per il trattamento del dolore cronico

Sebbene da molto tempo si sia ricorso all’agopuntura per il controllo del dolore cronico, la sua efficacia era rimasta controversa nell’ambito medico scientifico, soprattutto perché non è stato identificato un meccanismo biologico che spiega come l’agopuntura possa generare effetti duraturi sul corpo, come la diminuzione del dolore anche dopo mesi di trattamento.  In base all’analisi […]

Torna su