fine vita

Percezione della dignità negli anziani e nel fine vita

Julie Vosit-Steller (Associate Professor of Practice), Jenna Swinkin e Katie McCabe (graduate students, Simmons School of Nursing and Health Sciences, Boston, US.)  Estratto da: Knowledge and Skills Needed by Informal Carers to Look after Terminally Ill Patients at Home. Riprodotto per gentile concessione di St Christopher’s Hospice, Londra. End of Life Journal, 2013, Vol 3, No 2.Traduzione di Annalisa Pelizzari.  L’impatto della […]

Il luogo preferito di morte: fattori determinanti e il ruolo del piano anticipato di cura

Claire Hornigold (Studente infermiera, Università di Salford) Titolo originale: Preferred place of death: determining factors and the role of advance care planningRiprodotto per gentile concessione di End of Life Journal, (BMJ Group) 2015;5:1–9. doi:10.1136/eoljnl-2015-900004 Traduzione di Cristina Cenacchi.  Sintesi Uno dei fattori principali associato ad una buona morte è la possibilità decisionale del paziente di essere curato […]

Malattia, sofferenza e “fine vita”: cosa ha detto veramente papa Francesco

 Riprodotto per gentile concessione dell’autore: Paolo Benanti    (teologo moralista)   […] Per capire il contenuto partiamo dal capire il senso del suo messaggio. In primo luogo dobbiamo considerare che Francesco ha mandato un messaggio (http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2017/11/16/0794/01721.html) a un meeting europeo organizzato dall’Associazione Medica Mondiale, un ente che fin dalla sua istituzione, nel 1947, ha espresso preoccupazione per lo stato della […]

Il bambino a fine vita: Riflessione per promuovere la cura migliore

Together for Short Lives ha pubblicato sul proprio sito una serie di schede (End of life planning series) che, stimolando la riflessione, aiutano a programmare quanto possa servire per la cura migliore di un bambino a fine vita. La serie considera i tre momenti principali: la cura prima della morte, al momento della morte e dopo la […]

Torna su